jump to navigation

sogni 30 agosto 2008, 12:33 AM'

Posted by jiwaki in notturno, voyage.
1 comment so far

ascolto: non riesco ancora a credere di esser capace di trovarli.
parto. con una visione nel taschino, da sfoderare piano, come un passaporto: non lo timbri tu, ma ne sei il portatore. attraverso gli oceani col ricordo e con la voce perché l’acqua riflette bene il suono. mi lavo per prendere nuova polvere e mi lavo gli anni dalla faccia, senza creme, senza trucco; tutto di me vuole quel sole che mi ha picchiato e accompagnato. i tesori poi, son loro a trovarmi.